I Vigneti

L’Azienda si sviluppa intorno al Podere Corsica che si trova in località Nottola ad un’altitudine di 330 mt slm nel cuore delle colline coltivate a Prugnolo Gentile, mentre il Podere Totona si trova ad un’altitudine di circa 560 mt slm in una zona dove l’olivo trova un habitat perfetto.
I vigneti di Nottola hanno un’esposizione ottimale per l’irradiamento solare ed il terreno, di medio impasto e ghiaioso, regala ai vini una ricchezza ed una particolarità di profumi che li rendono estremamente caratteristici insieme ad una corposità e pienezza che si fondono felicemente con un’eleganza tutta da scoprire.

IL RITMO DEL VIGNETO

Inverno: la potatura delle viti, che avviene fra Gennaio e Febbraio, è impostata sul cordone speronato con un carico che non supera le otto – dieci gemme, fatto questo che mi permette di controllare la quantità di produzione delle uve fin dal principio della fase vegetativa.

Primavera : nei mesi primaverili tutte le piante vengono manualmente ripulite, zappate e sfogliate secondo le necessità del momento: pratiche agronomiche molto antiche e costose indirizzate ad ottenere la più alta qualità del prodotto.

Estate: tra i mesi di Giugno e Luglio opero un drastico diradamento dell’uva asportando via tutti i grappoli che sono al di sopra di quelle che ritengo le capacità produttive di ogni singola pianta. Il carico medio di grappoli per pianta è di otto per far si che la maturazione e la concentrazione zuccherina siano ottimali. Nel mese di Agosto, tradizionalmente caldo e molto importante per la maturazione delle uve, tutti i vigneti – nella parte centrale del filare – vengono lavorati meccanicamente per rendere il terreno maggiormente fresco e nelle condizioni per sfruttare anche la minima umidità delle notti. In questo modo metto le piante in condizione di non accusare stress idrico a tutto vantaggio dell’equilibrio della maturazione che contribuisce ad un significativo anticipo della vendemmia.

Autunno: con il mese di Settembre arriva il periodo più importante dell’anno: quello della vendemmia, rigorosamente a mano! I vendemmiatori, se necessario, lavorano riempendo contemporaneamente due piccole cassette da 10 kg: una per la prima e l’altra per la seconda scelta delle uve. Cosi facendo riesco a far arrivare in cantina uve integre e di qualità differenziata a seconda del prodotto che voglio ottenere. Le operazioni di raccolta vengono effettuate in 5-6 giorni al massimo, in modo da poter raccogliere le uve nel momento più propizio, valutandone lo stato di maturazione e l’equilibrio analitico migliore. La vendemmia è generalmente preceduta, se necessario, da un passaggio in vigna per eliminare eventuali grappoli di cattiva qualità.